Farfalle con pesto di finocchietto selvatico e mollica atturrata

Condividi su:

Facebook

Farfalle con pesto di finocchietto selvatico e mollica atturrata

  Ricette

In Sicilia il pangrattato si chiama mollica. Tuttavia, come già messo in evidenza dalla differente terminologia, la “muddica” è molto più di un semplice pane raffermo grattugiato. E’ la quintessenza della tradizione, del piatto povero ma sfizioso, del comfort food siciliano. 

Normalmente la pasta con la mollica prevede l’aggiunta dell’acciuga, in alcuni casi anche del formaggio a pasta dura come il caciocavallo. Ogni zona, ogni famiglia, conserva la sua tradizione. La mollica tostata, atturrata in siciliano, insieme al finocchietto selvatico, è anche uno degli ingredienti fondamentali della classica pasta con le sarde, anche nella sua variante “senza sarde”, o pasta con le “sarde a mare”.

E’ a questa tradizione che ci siamo ispirati nel proporvi questo piatto, semplicissimo ma fortemente evocativo. Grazie al pesto di finocchietto selvatico Dolci Evasioni, in pochi minuti porterete in tavola un piatto che vi sorprenderà. La ricotta è un’aggiunta facoltativa, che completa il piatto dal punto di vista nutrizionale. 

Ingredienti per 4 persone:

  • Farfalle o altro formato di pasta: 400 gr
  • Pesto di finocchietto selvatico Dolci Evasioni: 1 vasetto
  • Pangrattato: 4 cucchiai
  • Olio EVO: due cucchiai
  • Ricotta fresca: 4 cucchiai
  • Peperoncino: qb

Mentre lessate la pasta preparate la mollica atturrata: in una padella scaldate l’olio extra vergine e aggiungete il pangrattato. Continuare a mescolare a fuoco dolcissimo per un paio di minuti fino a scurire il pane (senza bruciarlo!). Metterlo da parte.

Scolare le farfalle al dente, conservando un po’ di liquido di cottura, e versarle nella padella su fuoco moderato. Aggiungere il pesto di finocchietto selvatico Dolci Evasioni e mantecare, aggiungendo se necessario un po’ di acqua di cottura. Aggiungere metà del pane tostato, mescolare ed aggiungere eventualmente altra acqua di cottura. Impiattare, aggiungere su ogni portata un cucchiaio di ricotta e coprire con la restante mollica. Terminare con una spolverata di peperoncino. 

Buona Sicilia a tutti!

Articoli correlati